Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione utente di terze parti. Per accettare la profilazione della navigazione e migliorare la tua esperienza utente leggi l'informativa.


Cookie policy   Accetta i cookies
728 x 90

Polveri Sottili, questione riaperta presso l'Agenzia Area Nolana: presente Bonavitacola

Polveri Sottili, questione riaperta presso l

10 azioni condivise da mettere in campo per prevenire ed arginare il fenomeno dell’inquinamento da polveri sottili.

1) Richiedere alla Regione Campania uno studio sulle cause alla base dei picchi di polveri sottili

2) In via precauzionale, limitare la circolazione veicolare in particolare ai mezzi pesanti ed a quelli inquinanti.

3) Estendere a tutto l’anno il divieto di accendere fuochi all’aperto

4) Lavaggio costante delle strade dove maggiore è la concentrazione di polveri.

5) monitoraggio degli impianti di riscaldamento domestico

6) ricercare forme di finanziamento che  agevolino l’installazione di abbattitori dei fumi per camini

7) Maggiore vigilanza sulle emissioni dei fumi in atmosfera delle attività produttive

8) Sollecitare il potenziamento del trasporto pubblico locale

9) incentivare l’utilizzo di mezzi ecologici

10) Organizzare attività di sensibilizzazione della comunità

Giusto 2 anni fa. Queste erano le 10 azioni da porre in essere per affrontare la questione POLVERI sottili nel nostro territorio.

Ora, dopo due anni, la questione viene riaperta all'incontro del weekend scorso, organizzato dall'Agenzia di Sviluppo dei Comuni dell'area nolana, alla presenza "virtuale" del vice presidente della giunta regionale della Campania Fulvio Bonavitacola, cui hanno partecipato i primi cittadini dei Comuni soci dell'Agenzia, l'amministratore delegato di Sma, Giuseppe Esposito, il responsabile del progetto Mario Sica, i rappresentanti  dell'ArpaC ed i consiglieri regionali Massimiliano Manfredi, Felice Di Maiolo, Giuseppe Sommese e Carmine Mocerino.

Riaperta parzialmente perché la questione PM10 sarà tema centrale del prossimo appuntamento durante il quale saranno discusse le soluzioni che dovranno essere messe sul tappeto per ridurre le cause che determinano l'inquinamento da  polveri sottili.

Ancora incontri, ma il decalogo è pronto da due anni. Quando vogliamo operare?

300x250-2020

Ultimi articoli

I più letti per News

Categorie